LA LUPO ROCCO GAETA ESPUGNA RAGUSA E SI CONFERMA AL TERZO POSTO

Il terzino FIlipovic Antonio: «La nostra arma in più? Tanta umiltà e voglia di fare belle cose»

Gaeta, sabato 25 novembre 2017 – Probabilmente non sarà stata la miglior partita della stagione, ma poco importa. Quello che conta, infatti, è che la Lupo Rocco Gaeta abbia inanellato la terza vittoria consecutiva al cospetto dell’Andrea Licitra Crazy Reusia, un successo che permette alla compagine gaetana di aggiudicarsi il gradino più basso del podio in graduatoria in solitaria, complice la sconfitta del Noci.

Terzo posto, dunque, dopo la prima giornata di ritorno della fase regolare, alle spalle di Conversano e Fasano. Un risultato conquistato al termine di una gara intensa, nella quale i ragusani hanno provato con le unghie e con i denti, senza arrendersi mai, a mettere in cassaforte i primi punti nel massimo campionato nazionale. Così, però, non è stato, perché i biancorossi, sempre in vantaggio sin dall’inizio del match, hanno accelerato il passo negli ultimi minuti, tenendo a distanza di sicurezza i padroni di casa, che rimangono cenerentola del girone a bocca asciutta.

Miglior realizzatore in casa Gaeta, Filipovic Antonio con 9 reti all’attivo, seguito dalla coppia Amato-Bono, entrambi a quota 6.

LA CRONACA – I ragazzi di coach Onelli partono col piede giusto, imponendosi immediatamente per 4-0. Ma i siciliani non rimangono a guardare, e col passare dei minuti riescono a ricucire lo strappo, fino a portarsi al minimo distacco, 6-7. Poi è Antonio a far tornare i suoi a correre e, con l’aiuto di Bono, per i laziali è ancora +4, 6-10, al 18’. La formazione di casa, però, non molla la presa, e a cinque giri di lancette dal rientro negli spogliatoi conquista parità e subito dopo primo (e unico) sorpasso dell’incontro, 12-11. A rispondere a tono sono ancora Antonio e Bono, che firmano il mini break di 3-0 mandando tutti al riposo breve sul 12-14.

La serie positiva ospite prosegue nella ripresa, con Amato e Lodato che allungano di nuovo (12-16). Pronto a replicare il gruppo di Giuffrida, che si riavvicina sul 16-18 ma senza trovare più la strada per il pari. Nonostante qualche errore di troppo, infatti, Ponticella e compagni non permettono più agli avversari di avvicinarsi pericolosamente, arrivando anche al +5 (22-27 al 26’), margine conservato fino al 26-31 finale.

«La partita complessivamente è andata bene – ha spiegato il terzino Filipovic Antonio – e, anche se abbiamo fatto un po’ di fatica, è arrivata una nuova vittoria. Non possiamo negare che anche noi viviamo momenti alti e bassi, ma la squadra c’è, stiamo bene e ci stiamo impegnando al massimo. Devo dire che i ragazzi hanno un’arma in più, tanta umiltà e una grande voglia di fare belle cose. Per questo, continuando a tenere la testa bassa e a lavorare, posso solo dire ‘forza Gaeta!’ e dare l’appuntamento a sabato prossimo, per il derby col Fondi».

Il prossimo turno, 2ª giornata di ritorno, vedrà infatti la Lupo Rocco Gaeta “ospitare” i cugini rossoblù, reduci dalla vittoria sul Benevento (28-22), presso il Palasport fondano di via Mola di Santa Maria. Fischio d’inizio previsto alle ore 17 di sabato 2 dicembre.

ANDREA LICITRA CRAZY REUSIA – LUPO ROCCO GAETA 26-31 (p.t. 12-14)

ANDREA LICITRA CRAZY REUSIA: Anzaldo, Ballaera, Criscione 3, D’Alberti 9, Esposito 3, Ficili 2, Firrito, Girasa, Licitra, Noto 4, Raniolo 5, Scarnato, Schembari D., Donzella. All. Roberto Giuffrida

LUPO ROCCO GAETA: Amendolagine, Cienzo, Lombardi 2, Ponticella 4, Amato 6, Ciccolella D., Lodato 2, Bono 6, Florio, Ciccolella A., Gallo 2, Antonio Filipovic 9. All. Salvatore Onelli

ARBITRI: Castagnino – Manuele

 

 

 

Alessandra Aprile

UFFICIO STAMPA GAETA SPORTING CLUB

Related posts

Leave a Comment