Calcio Eccellenza: Nuova battuta di arresto casalinga per l’Insieme Ausonia

Pesante battuta d’arresto per l’Insieme Ausonia, che in casa regala tre preziosissimi punti alla Cavese. Un match partito male per i padroni di casa, che dimostrano da subito di non saper leggere la partita e sembrano contratti e privi di fantasia. Di contro la Cavese, a dispetto dell’attuale piazzamento in classifica, si presenta come una squadra rocciosa e arroccata, che chiude gli spazi, evidentemente istruita dal mister Alvardi a garantire l’inviolabilità della propria rete. Non mancano le puntate offensive da parte del team di mister Rosolino, ma la marcatura della Cavese non consente gli sviluppi delle azioni in fase conclusiva. Nonostante questo, l’Insieme Ausonia nel corso della prima frazione di gioco arriva a piazzare la palla alle spalle di Petrucci, ma per l’arbitro Gavini la rete di Di Vito non è valida perché inficiata da un fuorigioco. Dopo il quarto d’ora di riposo la squadra di casa sembra ripartire con maggiore grinta, con la bella puntata di Coker che tira di potenza ma viene intercettato dal numero 1 della Cavese. Al 14esimo è Gioia a mettere in area avversaria un ottimo suggerimento sempre per Coker, il cui tiro di prima viene ancora fermato dalla difesa della Cavese. Poco dopo, fallo al limite dell’area ai danni di Gioia, ma la punizione che ne segue, che poteva rappresentare un’ottima occasione per i padroni di casa, viene spedita in braccio al portiere Petrucci. Ribaltamento di fronte con una delle poche azioni della Cavese in grado di impensierire la difesa dell’Insieme Ausonia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Una manciata di minuti e arriva il secondo gol annullato dall’arbitro all’Insieme Ausonia, sempre per fuorigioco: il colpo al volo di Radu viene deviato in rete da Gioia ma Mariniello, a detta del guardalinee, è oltre la linea difensiva al momento del tiro. Dopo le tante puntate offensive non concretizzate da parte dell’Insieme Ausonia, quasi allo scadere del secondo tempo arriva la legge del contrappasso, e i padroni di casa si ritrovano a subire ancora una volta su calcio piazzato: il calcio d’angolo viene respinto ingenuamente dalla difesa sui piedi dell’attaccante della Cavese, che con un ottimo traversone serve Krasniqi al centro dell’area, che pronto insacca. A nulla valgono gli sforzi (piuttosto scoordinati a dire il vero) dei ragazzi di mister Rosolino di portarsi sull’1 a 1, anzi il nervosismo prende il sopravvento e poco prima del fischio finale Mariniello si fa espellere per proteste e si sfiora la rissa in area. Un bilancio durissimo per l’Insieme Ausonia, che spreca l’occasione di aggiudicarsi una partita facile sulla carte e che il calendario vede impegnata in una serie di sfide particolarmente impegnative, prima delle quali domenica prossima sul terreno dell’Anagni.

INSIEME AUSONIA – CAVESE 1919 0-1

INSIEME AUSONIA: Scognamiglio, Di Vito, Radu (Senzio 36esimo s.t.), Badu, Cassini, Pirolozzi N., Coker (Pascarella 40’ del s.t.), Leccese, Maggino (Mariniello 22esimo s.t.), Caiazzo, Baglione (Gioia 7’ del s.t.). A disp.: Farina, Quirino, Gioia, Mariniello, Natoni, Senzio e Pascarella. Allenatore: Alessandro Rosolino

CAVESE 1919: Petrucci, Pepe, Antocchi, Corsi, Stazi (Giacchè 30’ s.t.), Rufini, Manni (Pieragostini 41’ s.t.), Blandino, Krasniqi, Matozzo (Coelho De Silva 24’ s.t.), Mania (Cesaretti 46esimo s.t.). A disp.: Sabelli, Castro, Cesaretti, Coelho De Silva, Giacchè, Pieragostini e Ronci.

Allenatore: Luigi Alvardi

ARBITRO: Simone Gavini (Aprilia), assistenti Matteo Manni (Frosinone), Ivano Martelluzzi (Frosinone)

MARCATORI: Krasniqi (34 ‘’)

NOTE: ammoniti Cassini e Senzio per l’Insieme Ausonia, Rufini e Krasniqi per la Cavese

Espulso al 48′ del st per l’Insieme Ausonia il N° 15 Marininiello

Related posts

Leave a Comment