SERIE A2 FEMMINILE: L’HC FONDI MANCA PER UN SOFFIO LA VITTORIA

Termina con un pareggio la seconda giornata di andata del campionato di A2 nazionale per le ragazze dell’HC Coffee System Fondi, che sabato hanno affrontato in un avvincente match la compagine del Cingoli tra le mura di casa, riuscendo a conquistare un solo punto grazie al risultato di 27-27. Le atlete di mister Manojlovic, nonostante i molti errori tecnici dovuti alla giovane età, hanno mostrato ancora una volta di essere all’altezza del campionato in corso, con un buon gioco di squadra ed ottime soluzioni individuali. Insomma una buona base per raggiungere in futuro degli obiettivi importanti.

Contro le marchigiane, le fondane partivano subito con il piede sull’acceleratore infliggendo alla squadra ospite un break di 4-0 nei primi minuti di gioco. Al 5° arrivava però la reazione delle ospiti, che accorciavano le distanze sul 4-2. Nei minuti successivi le rossoblù mettevano però in campo un’ottima difesa e l’estremo difensore fondano si rendeva protagonista neutralizzando diverse conclusioni avversarie: al 15’ di gioco arrivava il massimo vantaggio delle padrone di casa, con il tabellone che segnava il punteggio di 9-4. Il Cingoli non mollava e restava comunque alle costole del Fondi, pronto ad approfittare del momento di blackout totale in cui le fondane cadevano a poco più di 10’ dalla fine del primo tempo: al 22° il punteggio segnava la nuova parità sul 10-10. Le rossoblù riuscivano tuttavia a scuotersi in tempo per chiudere la prima frazione di gioco avanti, sul punteggio di 14-12. Nella ripresa le fondane rientravano in campo decise e reattive, tanto da portarsi sul +6 nel giro di 8’ (19-13). Le atlete ospiti non si perdevano d’animo e grazie alla loro determinazione, come nel primo tempo, riuscivano a rimontare sulle rossoblù passando addirittura in vantaggio al 49° con una rete della Valleri (22-23). Da quel momento in poi la partita proseguiva punto a punto, entrambe le compagini lottavano per la vittoria ma nessuna delle due riusciva ad avere la meglio sull’altra, così sul punteggio di 27-27 arrivava il fischio finale che conferiva ai due team un punto ciascuno. Top scorers della gara, la fondana Ramona Manojlovic con ben 11 reti ed il terzino avversario Cristina Lenardon con 9 marcature.

Questa l’analisi della gara di mister Manojlovic: ”La squadra ha cominciato molto bene la gara, con le ragazze subito concentrate e forti in difesa e rispettando gli schemi in attacco. Abbiamo giocato la prima parte di gara mantenendo sempre 4-5 goal di distacco, ma ad un certo punto le ragazze sono andate in blackout: eravamo 10-6 al 20’ e in meno di 3’ le avversarie ci hanno raggiunte sul pari. Di fronte al cambio di difesa e alla marcatura a uomo di Manojlovic la squadra non ha saputo reagire e così abbiamo buttato al vento le 4 reti di vantaggio. Siamo comunque riusciti a concludere il primo tempo con due goal di vantaggio. Nella pausa ho detto alle ragazze che bisognava vincere la partita giuocando tutti i 60’ con il massimo della concentrazione, perché non si possono fare tutti quegli errori tecnici. Così abbiamo iniziato bene il secondo tempo, con un break di 5-1; poi il Cingoli è tornato a giocarsi la partita e ci ha raggiunto di nuovo sul 22 pari. Da quel momento è cominciata la vera partita, si è giocato goal a goal. Ad un certo punto, avendo due giocatrici sottoposte a marcatura individuale, abbiamo perso molti palloni e così, negli ultimi 10’, sono state sempre le avversarie un goal avanti; le ragazze sono state comunque brave a tenere mentalmente, recuperando il pareggio”. Il tecnico fondano spiega così la mancata vittoria delle sue ragazze: I cali di gioco, che anche stavolta ci sono stati, sono dovuti soprattutto al fattore inesperienza; ci trovavamo di fronte a valide avversarie tra le quali Cristina Lenardon, che ha fatto parte del progetto Futura e che è tutt’oggi un importante elemento della nazionale di beach handball. Il Cingoli ha sicuramente più esperienza alle spalle, con ragazze di 26-27 anni mentre la nostra squadra ha un’età media di 16 anni, ma questa non è una scusa, partecipiamo ad un campionato di A2 dove nessuno ti domanda quanti anni hai per cui devi affrontare l’avversario e giocartela fino alla fine”. Il mister fondano fa i complimenti ad entrambe le squadre per l’impegno messo in campo: Sono molto soddisfatto della prestazione della mia squadra, è stata una partita molto divertente e ad alti ritmi, ricca di seconde fasi e contropiedi. Sicuramente gli spettatori non si sono annoiati. Dobbiamo continuare su questa strada, analizzeremo questa partita e proveremo ad eliminare gli errori. Faccio inoltre i miei complimenti al Cingoli per la sportività e per il gioco che hanno espresso, perché è veramente un bel gruppo ed è un piacere giocare contro una squadra del genere che gioca la vera pallamano”. A Manojlovic fa eco l’estremo difensore rossoblù, Sara Di Fazio:“E’ stata una partita molto tirata. Siamo partite molte bene e poi ci siamo deconcentrate, complice anche la poca esperienza. A differenza della scorsa partita siamo state più unite, siamo entrate in partita dal primo minuto e abbiamo giocato in modo più organizzato. Certo potevamo conquistare questa vittoria, abbiamo lasciato un punto per strada. Ringraziamo il pubblico per il sostegno e ora testa alla prossima partita”.

Prossimo appuntamento per le ragazze dell’HC Coffee System Fondi domenica 29 ottobre in quel di Salerno.

Related posts

Leave a Comment