Sconfitta all’inglese per il Racing Fondi sul neutro di Caserta

Una rete per tempo, ed anche la Juve Stabia fa un sol boccone del Racing Fondi. Sul neutro dello stadio “Pinto”, i campani ottengono la loro seconda vittoria di fila, costringendo i tirrenici al loro quarto stop consecutivo che li relega ancora da soli in fondo alla classifica. Sulla partita dell’undici fondano pesa duramente il calcio di rigore fallito da capitan De Sousa dopo pochi minuti, ma l’ incapacità di proporsi contro un avversario non certo irresistibile è sembrata a tratti evidente. Il modo peggiore per avvicinarsi al turno infrasettimanale casalingo di martedì pomeriggio contro il Rende che i rossoblù non potranno assolutamente fallire.

Niente di nuovo in casa Juve Stabia, con la coppia di tecnici gialloblù che conferma la squadra vincitrice sul campo della Paganese, pur con qualche variante di natura tattica operata a favore di un attacco a tre punti. Anche sul fronte pontino, mister Mattei cambia poco rispetto agli undici visti all’ opera contro la Reggina. Unico assente è Addessi, influenzato, mentre tornano tra i titolari sia Pompei, che ha scontato il suo turno di squalifica, che Vasco, riproposto dall’ inizio a firmare con De Martino e l’altro esterno Ricciardi il terzetto di centrocampo; l’ assetto tattico è un 3-5-2 con Lazzari che opera stabilmente al fianco di De Sousa. Ed è proprio il centravanti tirrenico a mancare la prima, grande occasione per dare un certo senso alla gara, dopo soli sette minuti; ovvero quella di un calcio di rigore assegnato per un fallo di Allievi su Lazzari che il centravanti si è visto respingere in tuffo da Branduani (traiettoria rasoterra decisamente lenta quella disegnata dal capitano Racing). E come spesso avviene, ecco che è l’avversario a trovare il gol: l’autore è proprio Allievi, che di testa incorna a centro area perentoriamente ed indisturbato su corner dalla destra di Mastalli. La risposta fondana è rapida, ed arriva su un doppio calcio d’ angolo nel quale sono prima Tommaselli e poi Ghinassi a far gridare al gol. La partita si mantiene piacevole, e sono ancora gli ospiti ad essere pericolosi di testa con Paponi, che su cross dalla destra anticipa Vastola girando di poco a lato. Opportunità che lascia intendere come i campani controllino il match, e così sarà sino al riposo, eccezion fatta per una ultima chance capitata ai fondani un minuto prima dell’ intervallo sui piedi di Ghinassi, la cui conclusione sugli sviluppi di un angolo termina di poco alta.

Nella ripresa, la Juve Stabia dà l’impressione di poter controllare la sfida, sfiorando il raddoppio al 12’ con Paponi, che in girata volante manda di poco a lato un pallone calibrato di Capece. Gli ospiti sembrano incapaci di proporre una reazione anche minima, e la Juve Stabia ne approfitta per insaccare il pallone del raddoppio. Ancora di testa, con Mastalli, che sottomisura si fa trovare pronto al colpo vincente su cross del neo entrato Strefezza, per il 2-0 che sembra chiudere il discorso. Sotto di due reti, il tecnico ospite (che già era passato al tridente con l’innesto di Nolè), cambia ancora disegnando un 4-2-3-1(difesa con Galasso, Vastola, Tommaselli e Pompei, davanti a loro Quaini e Corticchia, oltre a Ciotola, Lazzari e Nolé alle spalle di Mastropietro), ma gli effetti non sono quelli sperati. A cinque minuti dalla fine, è Simeri a mancare la terza marcatura, mandando fuori di poco una morbida conclusione dal limite. Nel recupero arrivano tre occasioni per il Racing Fondi, la prima con Vastola (girata alta), la seconda con Mastropietro (pallone lontano dalla traversa) e la terza dello stesso Vastola che si è visto annullare il gol realizzato per fuorigioco. Purtroppo i giochi erano di fatto conclusi.

 

JUVE STABIA-RACING FONDI 2-0

JUVE STABIA: Branduani; Nava, Morero, Allievi, Crialese; Matute (32’ st Viola), Mastalli, Capece (23’ st Calò); Berardi (15’ st Strefezza), Paponi (15’st Simeri), Lisi (32’ st Canotto). A disp.: Bacci, Awua, Costantini, Redolfi, Gaye, Bachini, D’Auria. All.: Caserta-Ferrara.

FONDI: Elezaj, Tommaselli, Vastola, Ghinassi (23’ st Nolè); Galasso, Vasco (8’ st Corticchia), De Martino (32’ st Quaini), Ricciardi (32’ st Ciotola), Pompei; Lazzari, De Sousa (32’ st Mastropietro). A disp.: Cojocaru, Maldini, Serra, De Leidi, Paparusso. All.: Mattei

Arbitro: Natilla di Molfetta (Dibenedetto-Pappagallo)

Reti: 15’ pt Allievi, 24’st Mastalli.

Note: la partita si è giocata sul neutro di Caserta. Al 7’ pt Branduani (J) para un rigore a De Sousa; ammoniti Allievi, Capece, Morero, Nava (J), Lazzari (F) recupero 0’ pt, 6’st.

Paolo Russo per Latina Editoriale Oggi

 

Related posts

Leave a Comment