La Giovolley celebra l’atto finale della stagione

All’Hotel Oasi di Kufra, a Sabaudia, è andato in scena il capitolo conclusivo della stagione, che ha visto le ragazze della serie B1 arrivare ai playoff e sfiorare il sogno serie A. Una serata celebrativa per ringraziare le stesse atlete e fare un punto sull’annata appena conclusa. A intervenire oltre alle stesse atlete e allo staff tecnico con Tonino Federici e Gianluca Lacasella, anche i membri del consiglio direttivo (Oriana Taccone, Alessandro Mariani, Paolo Caciagli, Stefano Graziani, la dirigenza con il Vice Presidente Fabrizio Aversa, divisa nelle varie aree e la Fipav con il Presidente Fipav Lazio, Andrea Burlandi, e il Consigliere regionale Massimo Moni. Senza dimenticare la manager e responsabile PR ed eventi Giada de Blanck assieme alla responsabile del sociale Federica De Rosa, che si è prodigata in favore dei bimbi ricoverati al Bambin Gesù di Santa Marinella nel portare loro oggetti ludici. La Giovolley sostiene le Vite Coraggiose del Bambino Gesù. Aiutaci anche tu a trasformare la ricerca in cure migliori per i bambini malati rari. Dona il tuo 5 X Mille all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù CF 80403930581 (sezione Ricerca Sanitaria).

 

Il Presidente Claudio Malfatti tira le somme. “Sin dalla fondazione, non abbiamo mai considerato il nostro club solo come un centro sportivo fine a se stesso ma lo abbiamo sempre visto come una solida azienda che garantisce un servizio non solo sportivo, ma di spettacolo, cultura ed utilità sociale per il territorio. A mio avviso e di quello del sodalizio, questo modo di fare è sempre stato il nostro valore aggiunto ed ora, più che mai, dobbiamo proseguire nel rinnovare e rafforzare le potenzialità di sviluppo, in un momento nel quale la crisi di valori, di educazione e di buoni esempi la fa da padrona, tocca a realtà positive come la nostra dare il buon esempio, dimostrando di essere all’altezza della nostra fama come sodalizio, ma so che questo risultato ci galvanizza e ci dà sempre nuova linfa vitale per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi. La Giovolley da anni investe in progetti di altissimo profilo raccogliendo un forte gradimento, ne sono testimonianza i feedback raccolti attraverso i nostri innumerevoli eventi sia in veste di organizzatori sia in veste di partecipanti che ci hanno visto raggiungere città e salotti importanti: vedi il Coni, la Rai, lo Stadio Olimpico e le prime teatrali. Far parte di un club come il nostro significa occuparsi a 360 gradi di più aspetti, investire il proprio tempo con generosità. a questo punto. Mi viene spontaneo dire grazie, grazie alle persone che mettono passione e tempo a disposizione per permetterci di progettare e realizzare quello che più ci piace, grazie alla città di Aprilia perché stare vicino alle realtà del territorio non è scontato e questo mi ha ancora una volta fatto capire che valore ha Aprilia e che la nostra responsabilità è sempre molto alta. Rappresentiamo una intera comunità e non dobbiamo dimenticarlo. Come non dobbiamo dimenticare il cammino che ci ha portati fin qui, a lottare per la promozione in serie A2, da quella scalata che ebbe inizio dal campionato di serie D conquistando poi il massimo campionato regionale di serie C. Emozione che si rinnovò, nelle stagioni successive dove la Giovolley cavalcando l’onda del campionato nazionale di serie B2 approdò nell’importante categoria di serie B1. La stagione che si è appena conclusa ci ha visti sempre protagonisti ai vertici della classifica, in un campionato avvincente durante tutto il suo percorso che ci ha condotto alla disputa dei play off, contro l’Olimpia Ravenna, squadra di alto livello, per questo e molto altro possiamo ritenerci oltremodo soddisfatti dei risultati raggiunti. Risultati il cui merito va riconosciuto sicuramente a tutte le nostre atlete per lo spirito d’appartenenza alla maglia con cui hanno affrontato tutto il campionato ma, altresì, alla competenza ed organizzazione di tutto lo staff . Vi ringrazio tutti, avete regalato un’annata straordinaria a noi ed ai nostri fantastici tifosi! Quando una società si fonda su questi principi significa che chi lavora lo fa con professionalità e con la competenza tecnica che ciascun settore richiede, pertanto i risultati non possono che essere soddisfacenti. Da parte mia e del sodalizio, quindi, l’esortazione è quella di continuare, nella stagione che sta per affacciarsi, ad offrire non solo un volley di elevata qualità ma anche un insieme di servizi che rappresenta la ricchezza che una società come la nostra deve dare. Concludo ribadendo lo slogan del nostro club: Giovolley, il piacere di vivere lo sport”.

Related posts

Leave a Comment