ASD ESPERANTO FONDI A TESTA ALTA NELLA TANA DELL’USCA ATELLANA

Dopo aver ottenuto la matematica promozione in A2 con ben quattro turni di anticipo, l’ASD Esperanto Fondi si apprestava ad affrontare una sfida titanica, confrontandosi in trasferta con la capolista dell’Usca Atellana, fin’ora imbattuta in campionato. La sfida si preannunciava emozionante in quanto si sfidavano le prime due classificate. L’incontro non ha disatteso le aspettative in quanto le due compagini si sono scontrate a viso aperto mostrando una pallamano a tratti di livello ben superiore alla categoria in cui militano. Il risultato finale è di 29-17, ma non rispecchia in fondo le sorti della partita decisa nell’ultima parte di gioco e condizionata non poco dalle non sempre felici scelte del duo arbitrale formato dai signori Colella e Merone.

La cronaca della partita racconta un inizio frenato da parte degli esperantini, i quali forse condizionati dalla pressione e dalla tensione del match oltre che dal calore del pubblico avversario, non riuscivano ad imporre pienamente il loro gioco agli avversari campani. Nonostante questo l’ASD Esperanto Fondi riusciva a resistere agli attacchi avversari terminando la prima frazione di gioco con un risultato di 14-9 in favore dei padroni di casa. Nel secondo tempo, complici la voglia di rivalsa dei giovani fondani e gli ottimi consigli tecnico tattici dati da mister Miceli e mister Manzi, la compagine laziale riusciva ad accorciare le distanze portandosi sul risultato di 14-12. Galvanizzati dal momento il Fondi ci crede, vista anche l’espulsione del terzino Silvestre, uno dei pilastri della formazione casertana, in seguito a tre espulsioni temporanee per due minuti dal campo da gioco, situazione che comporta l’applicazione automatica del cartellino rosso. Tuttavia il Fondi cede il passo nel finale, terminando l’incontro con un risultato di 29-17.Partita dunque condizionata dalle scelte arbitrali, documentano il tutto ad esempio i ben 10 rigori dati alla formazione campana, ma anche le 9 espulsioni per due minuti di gioco applicate ai giovani fondani costringendoli a giocare per ben 18 minuti con un uomo in meno. Nonostante questo, sono molteplici le note positive per i ragazzi cari al presidente Vittorio Cardinale. Infatti il Fondi è stato capace di recuperare e tornare in partita in un campo difficilissimo, contro una squadra molto forte la quale ancora è imbattuta in campionato. Tutto questo fa ben sperare per il futuro dell’ASD Esperanto Fondi. I mister Miceli e Manzi continueranno a lavorare sulla testa e sull’identità di gioco dei ragazzi fondani, anche in vista della prossima stagione in serie A2. I propositi sono più che positivi in tal senso.

Il prossimo appuntamento, ora, è per domenica 9 aprile alle ore 11.00 quando l’Asd Esperanto Fondi andrà, ancora in trasferta, questa volta a Salerno, per giocarsi a viso aperto con l’Handball Lanzara il piazzamento al secondo posto in classifica.

Forza ASD Esperanto Fondi!

Tabellino Usca Atellana – ASD Esperanto Fondi 29-17 (P.T. 14-9)

Usca Atellana: Calcagno 2, Mozzillo F. 1, Mozzillo Gia., Mozzillo Gio., Sall Mbaye 15, Del Prete 2, Balasco O., Cirillo 1, Iovinella, Liparulo, Migliaccio 3, Silvestre 5, Abbonante, Balasco G. Allenatore Toscano

Asd Esperanto Fondi: Ciccone 3, Di Cicco D. 1, Di Cicco G. 5, Di Ponio, Dovere, Lauretti 1, Marcucci 1, Miceli, Panariello M. 2, Panariello V., Pinto 1, Sergianno, Riccardi 3. Allenatore Miceli

Risultati seconda giornata fase ad orologio del campionato di Serie B:

 PALLAMANO SCAFATI – HANDBALL LANZARA 13-37

 OLIMPIA LA SALLE – HANDBALL BENEVENTO 12-10

 ASD ESPERANTO FONDI – USCA ATELLANA 29-17

Related posts

Leave a Comment