L’ Unicusano Fondi ferma la Juve Stabia

JUVE STABIA-UNICUSANO FONDI 1-1
J. STABIA: Russo; Cancellotti, Morero, Camigliano (25’ st Atanasov), Giron; Salvi, Capodaglio, Izzillo; Marotta (34’ st Cutolo), Paponi, Kanoute (20’ st Lisi). A disp: Bacci, Atanasov, Santacroce, Matute, Manari, Allievi, Esposito, Mastalli, Rosafio, Ripa. All: Fontana
UNIC. FONDI: Baiocco; Galasso, Marino, Signorini, Squillace; Varone, De Martino, D’ Angelo (23’ st Giannone); Tiscione, Gambino (23’ st Albadoro), Calderini (45’ st Sernicola). A disp.: Coletta, Di Sabatino, Bombagi, Bertolo, Capuano, Addessi, Tommaselli, Pompei, Calandra. All.: Pochesci.
Arbitro: Prontera di Bologna (Bianchini-Marinenza)
Reti: 47’ pt Izzillo (J), 36’ st Giannone (Uf)
Note: spettatori duemila circa, ammoniti Marotta, Lisi (J), De Martino (Uf) recupero 3’pt, 4’ st

Pareggio in rimonta per l’ Unicusano Fondi. Nel posticipo serale giocato sul campo della Juve Stabia, i rossoblù impattano il vantaggio dei campani grazie ad una “perla” di Giannone e mettono all’ incasso un risultato che consente loro di confermarsi in zona play off.

LA PARTITA
Tra i locali, mister Fontana ripropone gli esterni Cancellotti e Marotta nell’undici di partenza, con Camigliano preferito a Santacroce sulla linea dei difensori. Nell’ Unicusano Fondi tornano tra i titolari sia il portiere Baiocco, al rientro dopo lungo infortunio, ed il centravanti Gambino, assente contro il Melfi; il resto della squadra è quella ipotizzata alla vigilia. In apertura sono i locali a tenere alto il ritmo, ma le prime occasioni sono per i rossoblù. Al 17’ un tiro di Tiscione dalla distanza su angolo vede la palla finire fuori di poco, mentre quattro minuti più tardi è Varone, su bolide dai 22 metri a far correre un brivido sulla schiena del portiere Russo che si è visto sfuggire il pallone dalle mani, vedendolo schizzare oltre la traversa. La Juve Stabia replica con Kanouté (l’ esterno sinistro non arriva in scivolata su un traversone di Izzillo), ma alla mezz’ ora sono i fondani ad andare vicinissimi alla marcatura con Gambino, che in tuffo di testa sottomisura manda di un soffio alto un cross basso di Squillace. Nel finale di prima frazione, i campani provano a venir fuori dal guscio, e nel secondo minuto di recupero passano: azione di Giron sulla sinistra, cross per Kanouté che serve Izzillo il quale si infila centralmente e sull’uscita di Baiocco lo batte con un tocco di piatto destro.

Nel secondo tempo sono ovviamente i pontini a dover fare la partita, sebbene per larghi tratti non si vedano grandi cose da ambo le parti. A metà frazione mister Pochesci avvicenda Gambino con Albadoro e contestualmente inserisce Giannone, ridisegnando la squadra sul 4-2-3-1. E proprio l’ ex Casertana timbra la presenza con la rete del pareggio: servito direttamente da una rimessa laterale di Galasso, il fantasista rossoblù calcia in diagonale dai venticinque metri, in posizione assai decentrata, e sorprende il portiere di casa sul primo palo. Ed a tre minuti dalla fine lo stesso neo entrato serve un pallone d’ oro a Calderini, che a tu per tu con Russo, perde l’ attimo fuggente per quella che è un’occasione d’oro. Gli ultimi istanti sono di marca stabiese, ma non c’è niente altro da vedere, e l’ Unicusano Fondi porta a casa un altro risultato importante. E’ il quarto risultato utile del nuovo anno solare, dopo i pareggi con Catania ed Akragas ed il successo della scorsa settimana con il Melfi; e sabato prossimo (ore 14,30) al “Purificato” arriverà il Monopoli.

RANUCCI (Pres. Unicusano Fondi): Un bel pareggio quello che abbiamo preso a Castellammare, dopo una partita veloce e ben giocata. Alcune nostre occasioni gridano vendetta, come quelle di Gambino e di Calderini, e magari se avessimo vinto non avremmo certo rubato nulla, ma egualmente è un pareggio importante. Figlio di una bella gara che ha confermato la solidità della nostra squadra.

GIANNONE (Attaccante Unicusano Fondi): Quel tiro del pareggio, dalla lunga distanza l’ ho fortemente voluto, non è stata certo una conclusione casuale. E’ valsa il pareggio e ne sono contentissimo, perché è un risultato che abbiamo pienamente meritato. Da lunedì penseremo al Monopoli, partita nella quale andremo chiaramente alla ricerca del risultato pieno.

Related posts

Leave a Comment