LUPO ROCCO GAETA, IL DERBY È TUO!

Capolavoro dei biancorossi che battono per 25-24 il Fondi; Andrea Antetomaso: «È stata la vittoria del gruppo»

Gaeta, sabato 28 gennaio 2017 – Ci sono gare che hanno un significato particolare, gare che valgono davvero più dei tre punti che mettono in palio. Sono quelle gare che, pur lasciando immutata la classifica, regalano emozioni, soddisfazioni e motivazioni tali da poter dare un senso ad una stagione che di sorrisi non ne ha portati in quantità. La Lupo Rocco Gaeta, dopo una lunghissima serie di passi falsi iniziata lo scorso 19 novembre, pur costretta a giocare in casa nel fortino dell’avversario a causa dell’indisponibilità degli impianti di Formia e Pontinia, ha dato a tutti una grande lezione di orgoglio e di spirito di gruppo, aggiudicandosi il derby con l’Hc Banca Popolare di Fondi (25-24), davanti ad un pubblico quasi totalmente di fede rossoblù che ha sostenuto a gran voce la propria squadra fino agli ultimi secondi.

La compagine biancorossa non ha pensato a chi fosse la favorita sulla carta, sicuramente la squadra fondana vista la classifica, né a tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare nelle ultime settimane, su tutte il doversi allenare in una struttura gelida con tute e cappelli. Al contrario, ha concentrato l’attenzione sulla preparazione nei minimi dettagli della gara, curata dalla coppia Salvatore Medina – Paolo Bettini, quest’ultimo lontano da Gaeta per motivi di lavoro. Il tutto condito da impegno, determinazione, voglia di riscatto e tanto cuore, proprio quello che ha consentito nei minuti finali di non perdere la lucidità restando avanti, seppur di misura.

Una prestazione perfetta dell’intero collettivo, che ha ritrovato equilibrio con il ritorno di Andrea Antetomaso, fuori per motivi di studio; ottima prova in attacco, con una buona distribuzione di realizzazioni: su tutti Filic, a quota 9, Bettini, 5 reti, e Amato, 4 gol; ma ottima prova anche in difesa, soprattutto col trio Lodato-Bufoli-Ponticella e con un magico Marco Amendolagine, in serata di grazia, che ha neutralizzato l’ultimo tentativo di pareggiare i conti dei ragazzi di De Santis a 10 secondi dalla sirena finale.

Nei minuti iniziali la tensione si fa sentire, tanto che dopo il botta e risposta in 58’’ tra Stefano Di Manno e Filic, trascorrono ben cinque giri di lancette prima di assistere ad una nuova realizzazione: la firma è ancora di Filic, seguito da Amato per il 3-1 e primo tentativo di fuga. Da questo momento in poi, il Fondi dovrà sempre inseguire, senza riuscire mai ad attuare il sorpasso. Il divario tra le due formazioni cresce col passare dei minuti, al 15’ Pierluca Bettini lancia i suoi per un nuovo break di 4-0 che vale il 10-4, +6 e massimo vantaggio del match. Gli “ospiti” provano a ricucire lo strappo, ma non avvicinandosi troppo, tanto che negli spogliatoi si torna sul 14-10.

La reazione rossoblù, però, non tarda ad arrivare, perché nella ripresa un controbreak di 4-0, con Grk protagonista, riapre i giochi: 15-14 al 5’ e tutto da rifare. Il Gaeta è in difficoltà, Medina (Paolo Bettini ancora assente per motivi di lavoro) chiama time out. Al ritorno in campo, la risposta di Bufoli è positiva, ma D’Ettorre suona la carica per il nuovo pareggio, 16-16 al 10’. Seguono venti lunghissimi minuti di totale equilibrio. Bettini e Filic riportano i biancorossi più volte avanti di due lunghezze, 20-18, 22-20, 23-21, il Fondi non molla la presa e al 24’ è ancora parità, 23-23. Il cuore dei gaetani viene fuori quando, in inferiorità numerica, Antetomaso conquista un nuovo vantaggio, lo segue Amato ed è ancora +2, 25-23. Manca poco più di un minuto al termine, e capitan Di Manno riaccende le speranze dei suoi, 25-24. Entra in gioco più che mai la tattica. Medina chiama time out, stavolta il +2 non arriva; dopo pochi secondi è De Santis a fermare tutti. Grk ha tra le mani l’occasione per guadagnare almeno i rigori: tra i pali, però, Amendolagine con sangue freddo e massima concentrazione intercetta il tiro e lo neutralizza. Il tabellone intanto prosegue la propria corsa, e al team caro a patron Francesco Antetomaso basta solo gestire il possesso per brindare ad una nuova emozionante vittoria.

«Sono davvero contento di essere tornato proprio per il derby – ha commentato Andrea Antetomaso – e di aver contribuito a questa bella vittoria. È stata la vittoria del gruppo, un risultato che ci dà tanto morale per il futuro, e ci fa ben sperare per la fase finale del campionato».

«Finalmente – ha dichiarato il ds Pierpaolo Matarazzo – ho visto la squadra che mi aspettavo. Considerando il nostro valore tecnico, era strano dover fare i conti con una lunga serie di sconfitte, evidentemente ci mancava qualcosa. È bastato tornare a puntare sul gruppo, e Paolo Bettini ha saputo lavorare anche psicologicamente su questo aspetto, in questa settimana insieme a Medina che l’ha sostituito egregiamente, ed è emerso quel carattere che nel girone di andata non avevo visto. Non voglio sbilanciarmi, ma penso che con un metodo di allenamento diverso e con due allenatori come Bettini e Medina che conoscono i ragazzi alla perfezione, potremo toglierci qualche soddisfazione nella parte finale del girone di ritorno e nella Poule retrocessione che andremo a disputare».  

Sabato prossimo, 4 febbraio, la Lupo Rocco Gaeta andrà a far visita ai Campioni d’Italia della Junior Fasano, capolista reduce dalla prima sconfitta stagionale ad opera del Conversano.

 

LUPO ROCCO GAETA – FONDI 25-24 (p.t. 14-10)

LUPO ROCCO GAETA: Ciccolella D., Ponticella 2, Filic 9, Bettini 5, Marciano, Amato 4, Cienzo, Lodato 1, Florio, Antetomaso 3, Ciccolella A., Bufoli 1, Macera, Amendolagine. All.: Salvatore Medina

FONDI: Di Palma, Recchiuti, Lauretti, Onelli 1, Di Manno 6, Scavone, Cascone, D’Ettorre 4, Di Manno G. 3, Conte, Pestillo 1, D’Angelis, Zizzo 1, Grk 8. All.: Giacinto De Santis

ARBITRI: Bassi – Scisci

 

 

 

                                                                                                                                 Alessandra Aprile

UFFICIO STAMPA GAETA SPORTING CLUB

Related posts

Leave a Comment