FORMIA CALCIO: Rosolino “Ho visto un “piccolo” Formia, ergersi a gigante, contro chi gigante è stato costruito per vincere”

Il tecnico del Cassino, Castellucci così a fine a partita “Oggi c’è stata una squadra, il Formia, che ci ha messo in seria difficoltà, perciò questa vittoria vale doppio”. Un’affermazione quella tecnico ciociaro, che fa ben capire quanto questo Formia, abbia espresso in campo.

Lo sa bene Mister Rosolino che analizza così la partita “Non ho mai trovato scusanti in tutta la mia carriera da allenatore, ma è fuori da ogni dubbio che il venir meno di Vitale all’ultimo secondo, abbia provocato un serio problema tecnico-tattico che si è poi ripercosso sulla gara. Mentre la non disponibilità di Baleotto (influenzato) la sapevamo già, quella di Vitale avvenuta durante la fase di riscaldamento, era imprevedibile. Venendo meno quindi, ben due difensori centrali importanti, ho dovuto nel giro di pochi secondi, cambiare tutto.

Ho chiesto a Carfora di sacrificarsi a terzino destro, perdendo così la sua spinta in fase offensiva, spostato Carginale da terzino destro a difensore centrale e inserito Di Florio alto a destra. Non posso che dire grazie a questi ragazzi, per il sacrificio compiuto, perchè tutti e tre hanno fatto una grande partita. Ma tutto questo non ha potuto fare altro che agevolare loro, che lì davanti sono devastanti. Io credo che con la nostra difesa al completo, sarebbe stata un’altra storia. In settimana, la difesa titolare provata, era a 4 con da destra Carginale, Castiglione, Baleotto, Vitale. Poi purtroppo le defezioni, ma ripeto, tenuto conto che Baleotto era irrecuperabile, quella di Vitale è risultata determinante per tutto l’assetto.

I gol presi, parlano chiaro, parlano di ingenuità tattica, ma ripeto non posso che ringraziare coloro che hanno giocato perchè tutti, e dico tutti, hanno buttato il cuore oltre l’osatacolo. Abbiamo fatto sudare tre punti, alla capolista, tre punti che per loro erano fondamentali. Per questo motivo loro hanno dato il massimo e noi siamo stati alla loro altezza. Siamo stati all’altezza di una squadra costruita per vincere il Campionato, di questo non possiamo che esserne fieri, tenuto conto che la nostra è una squadra che di media fa 20 anni.

I miei ragazzi sono da applaudire, in questa prestazione c’è stato tutto. C’è stato il forte senso di rivalsa rispetto alla gara di andata, c’è stato il forte senso di appartenza a questi colori. Tutti erano consapevoli di ciò che significava questa gara per i tifosi formiani, tutti sono scesi in campo con la grinta necessaria per vincere, sia coloro che sapevano di partire da titolari, sia coloro a cui ho chiesto il sacrificio di cambiare ruolo, sia coloro che sono stati chiamati ad entrare.

Questa sconfitta per noi è una vittoria. Ho visto un gran bel gruppo, ho visto un “piccolo” Formia, ergersi a gigante contro chi gigante è stato costruito per vincere. Grazie a tutti i miei ragazzi”.

Related posts

Leave a Comment