Fondi,l’Oasi di Kufra sconfitta a Roma.

Esce sconfitta l’Oasi di Kufra Fondi dal PalaLuiss di Roma dopo un’autentica battaglia sportiva. I fondani senza Cappiello e con Lilliu al 50% avrebbero meritato qualcosa in più dopo aver buttato l’anima in campo per tutti i ’45 di gioco. La formazione rossoblù partita alla grande nel primo quarto grazie ad un superlativo Pino Romano (16 punti solo nei primi 10′) e ad un gioco corale ha messo subito in difficoltà i padroni di casa chiudendo la prima sirena sul +11 con ben 31 punti a referto. Nel secondo parziale la formazione di Paccariè tenta di ricucire il divario con un 2+1 di Kavaric ed un canestro di Marcon che valgono il -6 (27-33), al 15′ altra brutta notizia per coach Kalaja, il play fondano Mihalich, sin li positivo nell’amministrare il gioco è costretto a uscire e terminare la gara anzitempo per un infortunio alla caviglia. Senza Cappiello e Mihalich è Lilliu a sacrificarsi nella posizione di playmaker. I padroni di casa continuano la propria rimonta, una tripla di Faragalli regala il primo vantaggio della gara ai romani (34-33), vantaggio che dura un paio di azioni prima che una tripla di Romano riporta Fondi avanti. Sono 3 punti di Jovancic a mandare tutti a riposo sul 34-39. Nella terza frazione le due squadre si rispondono colpo su colpo, un vero testa a testa. A 20″ Bouboukas regala un primo buon vantaggio per gli universitari (52-47) prima che un buzzer di Lilliu fissa il tabellone sul +3 interno. La battaglia, sportivamente parlando, continua anche negli ultimi 10′, una tripla di Jovancic permette a Fondi di rimettere il naso avanti (54-55), ed un’altra, questa volta di Pietrosanto regala il +4 esterno a 4′ dal termine. La Luiss non molla continua a macinare gioco e grazie al solito Faragalli dai 6.75 torna avanti (61-60), la girandola dei liberi impatta il risultato e poi porta avanti i padroni di casa (70-67) a 5″ dal termine. La partita sembra ormai andata ma è un’autentica prodezza di Lilliu sulla sirena dalla lunga distanza a portare tutti al supplementare. Negli ultimi 5′ la gara segue il copione visto nei tempi regolamentari, l’esperienza di Pietrosanto permette a Fondi di tornare avanti ma è l’ennesima tripla di Faragalli a ricucire tutto sul 76 pari. Al 39′ Kavaric regala il +1 Luiss (80-79) che si trasforma sul +1 esterno (80-81) a 18″ dalla fine grazie ad un canestro di Petrosino. Time out per Paccariè che regala un canestro, decisivo per i padroni di casa, è Marcon a siglare l’82-81 finale. Fondi ha anche 4′ per un ultimo tiro che però non va a bersaglio. A festeggiare sono i padroni di casa dopo 45′ di grande intensità. Fondi può recriminare su qualche errore e su episodi in cui ci si aspettava la massima attenzione da parte della coppia arbitrale. Nonostante la sconfitta l’Oasi di Kufra ha disputato una buonissima gara contro una squadra attrezzata e che darà filo da torcere a squadre più blasonate anche nei playoff. I rossoblù hanno gettato l’anima in campo nonostante una situazione fisica non semplice (Cappiello e Mihalich out, Lilliu e Romano a mezzo servizio). Adesso Fondi tornerà in campo sabato 31 alle ore 18.30 contro la squadra regina del campionato, Montegranaro. (Nella foto Gaetano Pietrosanto).
LUISS ROMA – OASI DI KUFRA FONDI 82-81 d1ts
ROMA: Faragalli 12, Marzoli 14, Marcon 9, Kavaric 16, Storchi 13, Cassì, Sanguinetti, Ramenghi 8, Bouboukas 10, Gorrieri. All. Paccariè A.
FONDI: Mihalich, Pietrosanto 14, Romano 23, Lilliu 14, Di Marzo, Centra ne, Fontana ne, Petrosino 10, Mattei ne, Jovancic 20. All. Kalaja X.
PARZIALI: 20-31 14-8 18-10 18-21 12-11

Related posts